Sei nella pagina Percorsi nella storia

Selettore lingua



Percorsi nella storia

Rassegna di cinque itinerari espositivi a tema
Biblioteca e Archivio
Febbraio - Novembre 2016

Percorsi nella storia.
Una rassegna all’Archivio e alla Biblioteca della Normale 

Nell’ambito del progetto VIS (Virtual Immersions in Science), il programma di divulgazione scientifica della Scuola Normale, giunto quest’anno alla terza edizione, con molta partecipazione di pubblico, l’Archivio e la Biblioteca organizzano, da febbraio a novembre, la rassegna Percorsi nella storia, cinque itinerari espositivi a tema, che offriranno alla cittadinanza l’opportunità di scoprirne la ricchezza del patrimonio documentario e bibliografico, e la bellezza degli spazi architettonici in cui si conserva.
Articolati fra le sedi di tre palazzi storici, Palazzo della Carovana, dell’Orologio e del Capitano, gli appuntamenti bimestrali prevedono l’esposizione di documenti, libri, riviste ed illustrazioni di pregio su questi temi: La Grande Guerra. Dalla memoria alla storia, 1915-2015 (3 febbraio), Uno sguardo sul Risorgimento (30 marzo), Un’alterità: gli ebrei nella società pisana e italiana (25 maggio), Un momento di rottura: il Sessantotto a Pisa, in Italia e in Europa (28 settembre), La Scuola Normale e la sua storia (30 novembre).
Le visite saranno guidate da storici, archivisti e bibliotecari, con attenzione agli aspetti narrativi dei temi approfonditi e  l’uso di vari tipi di documentazione: scritta, visiva, orale e musicale.
Sono previste anche letture ad alta voce di testimonianze e brani letterari.
L’iniziativa è rivolta alle classi degli istituti superiori e ad un pubblico generale.
Per ogni data in programma ci sono due visite guidate, alle 10 e alle 17, con 25 posti disponibili ciascuna. E’ necessaria la prenotazione tramite l’apposito form on-line, consultabile sul sito del VIS (http://vis.sns.it).
Il primo dei Percorsi, sulla Grande Guerra, in programma il 3 febbraio, testimonia i diversi punti di vista con cui venne vissuto quel drammatico evento, destinato a cambiare il volto del Novecento, ed inizierà dal Palazzo del Capitano, in Piazza del Castelletto, sede delle collezioni scientifiche e di storia dell’arte della Biblioteca.

[pagina creata: 01-02-2016 - ultima modifica: 02-02-2016]