Scienza aperta

La Biblioteca sostiene da anni la cultura della Scienza Aperta attraverso una serie di azioni concrete.

 

Prodotti della ricerca SNS

In una prima fase la Biblioteca ha raccolto in un progetto sperimentale di archivio istituzionale aperto denominato NOA (Normale Open Archive), circa duemila esiti digitali delle attività culturali e di ricerca prodotte alla Scuola Normale Superiore, comprese le tesi di dottorato (sin dal 2003), materiali che successivamente sono parzialmente migrati con licenze aperte nell'Archivio Istituzionale della Ricerca IRIS, alle cui attività la Biblioteca collabora correntemente con il Servizio Valutazione della Ricerca e Open Science.

 

Assistenza sui contratti trasformativi

La Biblioteca, attraverso la mediazione del consorzio nazionale CARE (Coordinamento per l'Acquisto di Risorse Elettroniche) che opera nel più generale ambito CRUI, gestisce i contratti trasformativi sottoscritti con alcuni dei principali editori scientifici internazionali e, dentro la cornice tecnico-amministrativa di questi stessi contratti, fornisce assistenza ai ricercatori affiliati alla Scuola Normale affinché possano pubblicare i loro articoli nelle riviste scientifiche ibride, senza alcun costo a carico del ricercatore e con policy e licenze ad accesso aperto.
In questa pagina sono elencati gli editori che partecipano ai contratti trasformativi CARE e i dettagli per gestire il processo di pubblicazione.
Il bibliotecario di riferimento per queste attività è Stefano Bonanni.

Inoltre da vari anni, nell'area della Fisica delle particelle, la Biblioteca aderisce con proprie risorse economiche a SCOAP3 (Sponsoring Consortium for Open Access Publishing in Particle Physics), progetto consortile tra biblioteche ed enti di ricerca che consente ai ricercatori di pubblicare ad accesso aperto, con licenza CC-BY (o in pubblico dominio CC0, in alcuni casi) e immediatamente (senza alcun periodo di embargo), in una serie di riviste relative a questo ambito di ricerca.

 

Risorse informative ad accesso aperto

La Biblioteca è impegnata fattivamente a supporto della cultura Open Access/Open Science anche attraverso i propri strumenti di ricerca che consentono di reperire pubblicazioni e dati primari della ricerca disponibili in rete ad accesso aperto, riusabili, di livello accademico e scientificamente autorevoli. Due sono questi strumenti.

Mediante SEARCH, impostato nella modalità Ricerca estesa, puoi lanciare la ricerca di tuo interesse e una volta ottenuta la risposta puoi utilizzare il filtro Accesso Aperto (a sinistra dell'elenco delle risposte) per selezionare, tra milioni di ebooks e di articoli presenti nella letteratura periodica scientifica che il catalogo recupera, solo le risorse prive di barriere di accesso.

Attraverso i repertori di banche dati curati dai bibliotecari delle singole collezioni disciplinari, puoi inoltre identificare gli archivi aperti di preprint, di pubblicazioni o di dati primari della ricerca relativi alla tua specifica area di interesse. Questi costituiscono utili servizi di documentazione e aggiornamento scientifico, ma sono anche potenziali piattaforme di auto-archiviazione per condividere gli esiti delle tue ricerche. La rapida pubblicazione sul web incrementa la disseminazione e conseguentemente gli indici citazionali, a vantaggio del tuo prodotto, per il quale alcune piattaforme prevedono l'assegnazione di identificatori persistenti (come per esempio il DOI) che conferiscono citabilità, permanenza della risorsa e maggiore tutela dal punto di vista dei diritti sull'opera.

 

Documentazione

Infine, sotto il profilo documentale, segnaliamo che la nostra collezione di reference è introdotta nella prima sala da una piccola ma significativa raccolta di testi, in continuo aggiornamento, focalizzata sulla Metodologia e pianificazione delle attività di ricerca, comprendente libri su modelli aperti e alternativi di academic publishing e sulla gestione dei dati primari della ricerca (Research Data Managing Plan).
Per chi voglia approfondire questi temi, si rimanda ad alcuni titoli sulla Scienza aperta, sugli archivi istituzionali e disciplinari, sulla Bibliometria tradizionale e alternativa (Altmetrics), anche in relazione alla valutazione della ricerca scientifica, presenti presso la collezione di Biblioteconomia e Storia della stampa:

 

Baykoucheva, Svetla. Managing Scientific Information and Research Data. Oxford: Chandos, 2015

Cassella, Maria. Open Access e comunicazione scientifica. Milano: Editrice Bibliografica, 2012.

Chase, Darren, and Dana Haugh. Open Praxis, Open Access Digital Scholarship in Action. Chicago: ALA Editions, 2020.

Chowdhury, Gobinda G. Sustainability of Scholarly Information. London: Facet, 2014.

Cox, Andrew, and Eddy Verbaan. Exploring Research Data Management. London: Facet, 2018.

De Bellis, Nicola. Introduzione alla bibliometria. Dalla teoria alla pratica. Roma: Associazione italiana biblioteche, 2014.

Guédon, Jean-Claude, and Francesca Di Donato. Open Access contro gli oligopoli nel sapere. Pisa: ETS, 2009

Guerrini, Mauro, Andrea Capaccioni, Antonella De Robbio. Gli archivi istituzionali. Open access, valutazione della ricerca e diritto d'autore. Milano: Editrice Bibliografica, 2010.

Jacobs, Neil. Open Access Key Strategic, Technical and Economic Aspects. Oxford: Chandos, 2006.

Pryor, Graham, Sarah Jones, and Angus Whyte. Delivering Research Data Management Services Fundamentals of Good Practice. London: Facet, 2014.

Suber, Peter. Open Access. Cambridge: MIT Press, 2012.

Tattersall, Andy. Altmetrics a Practical Guide for Librarians, Researchers and Academics. London: Facet, 2016.

Turbanti, Simona. Strumenti di misurazione della ricerca dai database citazionali alle metriche del web. Milano: Editrice Bibliografica, 2018.